Nell’ambito delle attività del XV Laboratorio di Filologia Egizia che sto svolgendo a Cuneo, abbiamo iniziato la traduzione del terzo lavoro in programma: il testamento di Niut-nekhti.
Si tratta di tradurre i documenti che sono stati ritrovati in tempi diversi, ma che si rifanno ad uno stesso lascito testamentario. Oggi sono conservati all’Ashmolean Museum, University of Oxford (UK).